Casa 18

Lonate Bozzolo - 1994-1998 / 2003
Progetto: Luigi Ferrario
Strutture: Luigi Ferrario, Enrico Tacchi
Direzione Lavori: Mario Bevilacqua, Luigi Ferrario
Modello: Tarcisio Arbini
Collaboratori: Ilka Giller, Daniele Pelenghi, Dario Saita, Tsuchida Yasushi, Stefan Zieger

Piano di recupero con sostituzione di parte degli edifici esistenti.

Il progetto prevede il recupero dei due edifici e una nuova costruzione annessa alla precedente a formare un grande edificio a corte centrale.

La parte nuova della casa è immediatamente riconoscibile per l’utilizzo di una struttura portante a pilastri cruciformi in ferro.

Costituisce elemento di particolare interesse la soluzione adottata per la copertura: due falde, una, quella esterna, inclinata a seguire l’andamento tradizionale del tetto dell’edificio limitrofo, l’altra, quella interna verso il cortile, leggermente concava.

Le usuali tegole sono state qui sostituite da un sistema di copertura in mattoni sorretti ed intervallati da una struttura in ferro.

Un lungo terrazzo sulla facciata principale è schermato da un frangisole in mattoni accostati e visibili dal basso.

La facciata è inoltre caratterizzata da particolari costruttivi quali i balconi in doghe di legno e la pensilina semicircolare in vetro, sorretti da profilati in ferro.