Gaggiano tra i due ponti

Gaggiano - Milano 2000 / 2003
Progetto: Luigi Ferrario
Collaboratori: Genc Barbullushi, Luca Lazzerotti, Elisabetta Maino, Laura Pavesi, Flavia Dalla Pellegrina, Alexandra Robol, Silvia Tinelli.
Arredi in acciaio: Modo srl – Campodoro (Vicenza)
Fontane: Del Tagli – Signa (Firenze)
Impresa: Sca. Ma. Strade – Milano
Impianti elettrici: So.l.e – Gruppo Enel
Riprese fotografiche: Carlo Avveduto

Il contesto ambientale dell’aggregato storico di Gaggiano compreso tra i due ponti e ubicato sulle due rive del Naviglio Grande è di tale unicità e pregio da potersi senza dubbio considerare un ambito territoriale omogeneo che per gli aspetti storici, architettonici e culturali che lo caratterizzano e per le potenzialità che esprime, può ben integrare le finalità dei progetti strategici individuati dal programma degli interventi per la riqualificazione e la valorizzazione dell’ambito territoriale ed ambientale del Naviglio Grande.

La realizzazione del progetto persegue gli obbiettivi di recupero delle due sponde del Naviglio Grande con la realizzazione di zone pedonali e a traffico limitato; di salvaguardia della navigazione; di riprogettazione degli spazi antistanti gli edifici monumentali e gli edifici storici.

Sono state progettate le aree sopra citate come spazi di sosta e di relazione per i quali è previsto l’utilizzo sia di materiali tradizionali , sia di tecnologie innovative, sia di elementi contemporanei di arredo urbano.